Sperimentale

senza punti fermi

Pubblicato il 4 Novembre

Scritto da

Assurdo quel periodo! Infatuato perso dietro a lei che no non avrei mai dovuto infatuarmi di lei che che tutto quel tempo e quei giorni a volare sul sole e le gelide attese e le passeggiate nelle notti frinenti e le scalette di sant’ercolano insieme con le stelle che le luccicavano nelle pupille con le finestre pulsanti che c’erano i mondiali e faceva caldo e poi da solo e quelle luci che allora ancora gridavano nooooo e poi i lunghi giorni depressoscazzoidi seguenti e l’amicizia con quella che ci reggevamo spalla a spalla e che poi m’innamorai e che invece no no non avrei MAI dovuto innamorarmi LASCIARMI INNAMORARE che per lei l’amicizia e “e perché non si può stare bene solo amici” e perché tu e perché l’interesse interessato e perché disinteressato e tutte quelle altre cazzate che io porto pazienza ma il cuore mi duole e penso male e la sua amica poi la sua amica che chissà come s’era innamorata di me DI ME quando invece ma perché mai ma perché allora ma perché di me allora che pensavo a ben altro IO e IO volevo e IO non volevo e poi e poi accadde tutto quel casino che accadde e e e allora un giorno un giorno mi dissi “Eh mò basta, E CHE CAZZO!!!” e però poi col senno di poi con la ragione di chi ci aveva ragionato con la sicurezza di chi s’era rassicurato pensai che non avrei dovuto eccheccazzarmi e che forse NEPPURE AVREI DOVUTO DIRMELO ma forse invece tuttavia però in certi casi…
Uff! Certo che a volte la vita è davvero strana… certe altre volte, invece, non ci si capisce una beata mazza…

Author