Poesia

[io ti sono contro]

Pubblicato il 29 Gennaio

Scritto da

Etichette:

L’aquilone volava alto
sopra la città.
La mano lo teneva forte
forse troppo
a volte tirava
gli faceva male
ma lui continuava ad osservare
la città intorno.
Correva.
Spari.
Fumo.
Grida.

La mano e l’aquilone
erano un unica cosa.
Inseparabili.
La mano sudava
il filo tirava
ma l’amore regnava.
Dietro
la guerra che inseguiva
l’amore e la paura.
Avanzava
senza sguardo ed emozione.
La pace scappava
con occhi che vedevano terrore e
l’aquilone sognava un mondo migliore.
Un rumore sordo!
Cade il silenzio nel silenzio.
La mano sporca di terra e
l’aquilone che fatica a volare…

Author