Poesia

Duplicità di un clown

Pubblicato il 1 Gennaio

Scritto da

Etichette: , ,

[tema: clown]

Pallore vampiresco,
limitato e decorato,
dal rosso sangue
di naso e labbra.

Capelli incandescenti,
fiamme roventi, che
irrompono nel freddo
di quel bianco cereo,
su un viso ingannevolmente vero.

Un sorriso grondante scherno,
apologia dell’irriverenza,
turbinio esteriore di
comiche e buffe movenze,
a fronte di una malinconia
tutta interiore.

Essere schiavi di un ruolo,
la putrefazione della normalità,
una normalità tiranna.
Duplicità tra
fossilizzarsi nel riso,
e perdersi nel pianto.

Portare una maschera,
di burla e raccapriccio.
Nostalgia di volare,
anche non sapendo dove.

Author