Blog

Statistiche per i nerd del calcio

Pubblicato il 21 Giugno

Scritto da

Russia 2018 è la ventunesima edizione dei mondiali di calcio (la ventiduesima sarà in Qatar nel 2022 e sarà giocata a novembre-dicembre per evitare le proibitive temperature estive di quelle zone).

Nelle precedenti venti edizioni solo 8 squadre hanno vinto la coppa del mondo il Brasile 5 volte, la Germania 4 (di cui 3 come  Germania Ovest) come l’Italia, 2 volte l’Argentina e l’Uruguay, una volta a testa Inghilterra, Spagna e Francia.

Ma il numero di vittorie non può bastare per indicare l’impatto di una nazionale sul calcio mondiale, quindi ho stilato una classifica assegnando alle prime quattro di ogni edizioni il punteggio che si da nella formula uno e cioè  25 punti per il primo, 18 per il secondo, 15 per il terzo e 12 per il quarto posto.

Ecco ciò che ne viene fuori:

Germania 244

Brasile 215

Italia 163

Argentina 104

Uruguay 86

Francia 85

Olanda 81

Svezia 60

Inghilterra 37

Spagna 37

Cecoslovacchia 36

Ungheria 36

Portogallo 30

Polonia 27

Austria 27

Jugoslavia 24

Usa 15

Croazia 15

Turchia 15

Belgio 12

Bulgaria 12

Sud Corea 12

 

Cosa si può dedurre da una siffatta classifica (migliorabile)? A parte il fatto che la continuità della Germania è agghiacciante (come direbbe Conte) stonano in questa classifica i pochissimi punti dell’Inghilterra (dove è nato il calcio) e della Spagna che ha le squadre di club più forti (e titolate) del mondo.

L’Uruguay vive molto di rendita con i trionfi del 1930 e del 1950 ma solo negli ultimi anni  è riuscito a tornare a buoni livelli.

Meravigliano soprattutto i pochissimi punti del Belgio che pure è stata la  squadra che insieme all’Olanda ha lanciato il calcio totale negli anni anni ’70 e ’80.Quest’anno parte fra le favorite, chissà che non riesca a migliorare il suo punteggio.

______________

Argentina quasi fuori dal mondiale dopo la netta sconfitta con la Croazia. Partita favoritissima con un attacco considerato da tutti il migliore fra le partecipanti (nessuno può contare su quattro punte come Aguero Messi Higuain e Dybala) si è dovuta scontrare con il suo CT Sampaoli che ne fa giocare solo due (Messi e Aguero) con il primo costretto a fare da centrocampista peraltro. Stasera, sotto di uno a zero con la Croazia per far entrare il pepita ha dovuto togliere Aguero, per tutto il resto poi c’è Caballero.

La Francia, altra grande favorita, vince in modo faticoso e assolutamente non convincente contro il Perù. Un 1 a 0 striminzito con due miracoli di Lloris e un incrocio dei pali colto da Aquino che grida ancora vendetta. Di molto altro c’è bisogno per vincere il mondiale. Con la Danimarca (fermata dall’Australia sull’1 a 1) basterà un punto per passare entrambe, biscottino… pardon… maccarones in arrivo.

Author