Aspettando la fine del mondo. Charly ha smesso di pedalare.

Scritto da | Giugno 7, 2019 | blog

 

La bicicletta che arranca lenta nella salita che porta dal centro a Borgo Rivo.
Una pelliccia improbabile.
I capelli sempre più radi.
Il viso sempre più provato da una vita che se gli aveva dato qualcosa se l’era ripreso da tempo.

Charly lo incontravi in queste sue scalate lente mentre tornavi a casa, del resto lo chiamavano così in onore di un vecchio campione di ciclismo. Fino ad un paio di anni fa lo incontravi spesso anche in qualche tavolo di osterie e tavole calde tipiche della nostra Konka; era lì a mangiare da solo, circondato dalle foto dei suoi parenti e dei suoi gatti scomparsi. Tutti i suoi amori che non c’erano più, e che lui disponeva attorno ai suoi piatti del pranzo quasi in un rito religioso.
TI vedeva, e anche se avevi giocato solo pochi anni nella Maroso ti riconosceva sempre. Lui che conservava i filmati di tutte le partite della squadra ternana del quartiere di Borgo Rivo dagli anni settanta.  leggi tutto…

Chi siamo: